A story of pleated skirts and being yourself

img_8206-copiaPrendete una domenica mattina, di quelle soleggiate anche se è autunno, quando l’aria è ancora fresca e frizzantina, quando lo spazio intorno è ancora silenzioso ed i passanti assonnati. E poi immaginate di passeggiare per Villa Doria Pamphilj che è meravigliosa non solo per la natura ed i prati ma anche per la storia e l’architettura che fa capolino tra una distesa verde e un’altra.

Infine immaginate noi, con le nostre gonne plissettate e con la macchina fotografica, farci strada tra chi porta a spasso il cane, chi corre e ci manda qualche occhiata interrogativa. Perché forse non è il look adatto per andare al parco la domenica mattina ma noi ricambiamo lo sguardo a voler rispondere che la luce è impareggiabile e la villa ancora vuota (elementi essenziali per la fotografia). E poi iniziamo anche noi a scherzare su cosa avrà fantasticato la signora con il cane e che le avremmo risposto che è il nostro buon non-compleanno o che non serve una ragione o un momento giusto della giornata per indossare qualcosa se ti va. Perché spesso siamo così condizionati da quello che si fa da dimenticare ciò che invece vorremmo fare, perdendo così la bellezza e l’imprevedibilità di seguire l’istinto. Non dovremmo mai perdere la leggerezza di essere noi stessi né dimenticare la nostra unicità, anche se questo significa passeggiare per il parco di prima mattina con una gonna a pieghe di un bel rosa brillante e stivali over the knee mentre intorno tutti indossano scarpe da corsa e joggers. Mostrare chi si è veramente non è mai un errore, l’unico rimpianto è indossare, dire, essere qualcosa solo per compiacere qualcuno, per nascondere la nostra voce. Avere il coraggio di essere noi stessi con le nostre stranezze, le idee bizzarre, l’eccesso di colore. E’ l’incontro di punti di vista diversi, in fondo, che rende la vita così interessante, una scoperta ogni giorno.


Think about a Sunday morning, a sunny autumnal day, with the crispy air when everything around  is still and people on the street sleepy. Think about villa Doria Pamphilj which is beautiful with its nature and incredible architecture. Now think about us with our pleated skirts and our camera making our way through runners and people who walks the dog while giving us a quizzical gaze. Probably because it’s not your average ”going to the park” outfit but we can reply that is one of our 364 (728 since we are two) happy un-birthday or maybe a better reasonable answer would be that you don’t need an occasion to wear something if you want to and this make you happy! It’s easy to forget how important is to be ourself even if this means to walk on a Sunday morning in a park with a bright pink pleated skirt while everyone around you wear running shoes and tracksuit. Share who you are is never a mistake, the only regret is wear, say or be something you are not only to please someone else. Be yourself even if your opinion is one of a kind, if is something weird , too sparkling or too in the face for someone. The ensemble of different points of view is what make life so interesting, a new discovery everyday!

img_8341-copiaimg_8281-copiaimg_8475-copiaimg_8491-copiaimg_8605-copia

Le nostre gonne a pieghe abbiamo deciso di indossarle con dei maglioncini in modo da renderle perfette anche per il giorno e creare un mix giocoso proprio come piace a noi. La palette di colori del look di Lit è abbastanza neutra, la gonna di uno splendido verde è il punto focale e troviamo sia completata benissimo della borsa animalier. Terry indossa una gonna in una magnifica tonalità di rosa che non passa inosservata (soprattutto alle bambine), il maglioncino turtleneck grigio la strammatizza e infine gli stivali over the knee neri creano una linea unica con l’insieme in modo da non tagliare la gamba. Un‘idea per chi non è altissima e vuole una scarpa alternativa da indossare con una gonna midi. Voi avete già le vostre pleated skirt nell’armadio? Quest’inverno non potete farvele mancare. Unica regola: indossatele quando volete! 


We decided to wear our pleated skirt with cute jumpers which make them perfect for the day. Lit’s outfit colors are neutral the skirt is the key piece and we love the incredible shade of green, so autumnal! The perfect touch with this neutral look is the bag with animalier pattern. Terry’s skirt with that bright pink completely steals the attention so the grey turtleneck is perfect to balance out the look. Over the knee black boots are a trick to create a long line and elongate the figure, a great idea for petite girls. So now it’s time to buy a new pleated skirt if you haven’t one yet. There is only one rule: WEAR IT WHENEVER YOU WANT!

img_8348-copiaimg_8632-copiaimg_8565-copiaimg_8203-copia

xoxo

5 pensieri su “A story of pleated skirts and being yourself

  1. Care ragazze, questo post è molto bello e curato! Mi ha colpita piacevolmente anche l’introduzione e concordo con voi: l’importante è sentirsi felici nel proprio stile, cosa importa cosa pensano gli altri? Anch’io, quando talvolta acquisto fiori per le mie foto di instagram, vengo osservata con fare interrogativo dalle altre persone poiché passeggio con il bouquet in mano… ma è così bello mostrare al mondo la propria personalità romantica! ♡

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...